Carrello
IoT

Internet of Trees: l’IoT a tutela dei boschi

Gli alberi che popolano boschi e foreste sono tra le nostre risorse naturali maggiori e sono una tutela preziosa per la nostra stessa esistenza.  

In Italia le foreste coprono circa un terzo della superficie totale, frutto anche di un compromesso tra aree urbanizzate e zone verdi. 

Boschi e foreste regalano, oltre all’ossigeno prezioso, paesaggi fatati e incantevoli, ma purtroppo, poiché molte di queste zone sono poco curate e abbandonate, possono essere causa di incendi e motivo di frane.

Tutto questo, tradotto in ingente danno economico, ambientale e anche umano, ha portato all’avvio di una serie di progetti prestigiosi, tramite l’applicazione dell’innovazione al servizio della natura.

Sistemi di ultima generazione, basati sull’Internet of ThingsIoT – per monitorare lo stato di salute di boschi e foreste e fornire in tempo reale lo stato attuale e la funzione degli alberi scelti come elementi pilota del progetto.

L’applicazione di sensori, l’utilizzo in tempo reale della trasmissioni di dati e il loro continuo e costante controllo possono dare una ingente mano nella prevenzione di problemi relativi al disboscamento e quindi supportare anche un ecosistema sempre più green.

Gli alberi: amici verdi del nostro benessere

Gli alberi dei boschi regalano pace e bellezza già ad un solo sguardo; riempiono di odori il paesaggio; forniscono legno; sono fonte di cibo e riparo per esseri umani e animali; donano ombra e aria fresca;  sottraggono anidride carbonica e distribuiscono ossigeno; migliorano l’acqua che utilizziamo; con le loro radici trattengono il terreno evitando smottamenti. 

Gli alberi hanno un ruolo vitale per uomini e Pianeta, ma proprio l’uomo ha spesso sottovalutato l’ingente potenziale boschivo, che si può riassumere in cinque funzioni: naturalistica e ambientale, protettiva, produttiva, turistico-ricreativa.

La funzione naturalistica e ambientale dei boschi

La funzione naturalistica, nello specifico, comprende la possibilità per boschi e foreste di rappresentare fonti di tutela per le specie vegetali e animali e preservare la loro biodiversità. I boschi rappresentano l’habitat adatto a perpetuare le specie e impedirne l’estinzione.

La funzione ambientale, invece, fa riferimento agli effetti positivi che un bosco ha nei confronti dell’ambiente circostante.

I boschi sono polmoni verdi, perché consentono di fissare l’anidride carbonica dell’ambiente e di altri particolati dannosi, contribuendo alla riduzione del gas serra e rilasciando invece ossigeno nell’aria.  

Foreste e boschi, inoltre, contribuiscono a ridurre l’inquinamento acustico, offrendo davvero un’oasi di pace.

La funzione protettiva dei boschi

I boschi svolgono un’azione protettiva nei confronti del suolo dall’erosione, e come regimazione delle acque meteoriche, individuate dagli alberi, distribuite e trattenute nel terreno.
Tutti i boschi svolgono questa funzione, ma in massima parte questa dipende anche dalla tipologia e morfologia del suolo.

I boschi proteggono da possibili calamità naturali come valanghe, smottamenti del suolo, caduta massi e scivolamenti torrentizi.
Grazie, infatti, alle radici e alla presenza di pareti di alberi, si possono ridurre i disastri naturali con l’azione contenitiva del bosco.

La funzione produttiva dei boschi

La funzione produttiva del bosco è relativa alla coltivazione ad uso alimentare dei prodotti naturali e piccola fauna commestibile, ma anche della fornitura di legni e legnami.

La funzione turistico-ricreativa dei boschi

La funzione turistico-ricreativa del bosco si va sviluppando sempre più, come possibilità di fruire il bosco come spazio ricreativo, ma anche educativo.
Il bosco diventa un luogo in cui sperimentare il contatto con la natura e conoscere percorsi naturalistici possibilmente guidati.

Chiaramente si parla di boschi facilmente gestibili dalla presenza dell’uomo, con semplice percorribilità  e accessibilità.

Il bosco nella economia nazionale

Il legno è quotidianamente nelle nostre vite. I boschi sono soprattutto fornitori di legno da cui ricavare tantissimi oggetti o elementi tra mobili, tetti, materiali come il pellet o i pannelli di truciolato per il riscaldamento. 

La raccolta e lavorazione del legno dà inoltre lavoro a tantissime professionalità tra boscaioli, falegnami e aziende di lavorazione e produzione legno.

I boschi sono anche fonti da cui recuperare la risorsa dell’acqua, creando canali e percorsi attraverso cui far convogliare e confluire l’acqua che utilizziamo ogni giorno.

L’Internet of Things per monitorare il cambiamento climatico

Gli alberi sono una risorsa innegabile per l’ambiente, grazie anche alla loro capacità di immagazzinare carbonio, mitigando il cambiamento climatico.

L’applicazione di sistemi IoT si rivela utile nel comprendere le modalità attraverso le quali questo processo avviene.

Grazie a sofisticati sensori collegati agli alberi, è possibile raccogliere dati utili sulla crescita e sulle funzioni degli alberi, e trasferirli a computer per l’immagazzinamento e il monitoraggio di dati, senza necessità di risorse umane in loco.

In questa maniera si possono ottenere dati utili, continuativi e costanti, raccolti anche in ambienti difficili da raggiungere fisicamente.
I dati possono spiegare molti fenomeni che riguardano la crescita degli alberi e la loro capacità di immagazzinare anidride carbonica a vantaggio di un ambiente ricco di ossigeno e dunque più sostenibile.

Le nuove tecnologie per uno sviluppo sempre più sostenibile

Considerata l’importanza di boschi e foreste diventa un obiettivo strategico quello di proteggere gli alberi, preservando quelli dall’incuria e dall’abbandono o anche dal disboscamento.

L’applicazione dell’Internet of Things diventa una modalità attraverso la quale promuovere una gestione sostenibile delle aree verdi, migliorandone la diffusione e il mantenimento. 

Sensori integrati a sistemi intelligenti saranno in grado di intercettare, in real time, informazioni relative allo stato di salute degli alberi e anche della trasformazione e della produzione che si verificano nel contesto naturale e a vantaggio di azioni intraprese in un’ottica anche sostenibile.

Le nuove tecnologie permettono la geo-localizzazione esatta degli alberi, con la possibilità di creare delle fedelissime mappature per le aree da monitorare.
I sensori riescono a rilevare informazioni in grado di popolare i Big Data che, associati all’intelligenza artificiale, consentono di avere informazioni sullo stato di salute degli alberi, sulle modalità della decarbonizzazione e permettono di aggiungere elementi predittivi, in grado quindi di guidare l’attività dell’uomo, senza dover necessariamente intervenire in maniera fisica sul posto.

In questa maniera è possibile migliorare le azioni per la gestione del territorio e tutelare la presenza degli alberi nei boschi e nelle foreste, evitando anche fenomeni di deforestazione, responsabili di impoverimento del Pianeta. 

Internet of Things per la prevenzione degli incendi boschivi

L’applicazione di sensori, reti wireless, computer, piattaforme cloud e big data non è solo una modalità attraverso la quale misurare la decarbonizzazione o lo stato di salute di un albero.
Grazie all’IoT, infatti, gli alberi di boschi e foreste acquisiscono una voce e diventano in grado di “parlare”, raccontando possibili pericoli come la presenza di un incendio, intercettando i primi segnali di fumo e calore, mediante l’impiego di sensori IoT, e consentendo un intervento immediato.

L’intelligenza artificiale per la fornitura di legnami

Un’altra applicazione importante degli elementi dell’IoT si può avere, ad esempio, nella etichettatura intelligente dei legnami, così da impedire la commercializzazione di legnami illegali o eccessi di approvvigionamento che possano impoverire l’intero eco-sistema.
In questa maniera l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale sarà asservita all’uomo, per monitorare i flussi e la qualità dei legnami che andranno ad alimentare molte attività dell’indotto dell’industria e delle PMI per la lavorazione del legno.

In conclusione

L’ambiente boschivo rappresenta una importante sfida che può impattare positivamente sull’intera sostenibilità del Pianeta.

Le innovative tecnologie IoT, come quelle fornite da MOXA sono reali ausili in grado di affiancare migliorandolo il lavoro dell’uomo, lasciando un contributo prezioso nell’eco-sistema e nell’economia aziendale, in generale, ed in grado di salvare realmente l’ambiente.

Noi di Moxa Distry Shop siamo distributori ufficiali in Italia dei prodotti e delle soluzioni MOXA e, oltre ai prodotti, forniamo assistenza specifica e dettagliata per rispondere a tutte le esigenze di sicurezza informatica industriale e proteggere le risorse critiche dalle minacce alla sicurezza informatica.

Guarda il nostro shop per saperne di più e contattaci per chiedere consigli in base alle tue specifiche  esigenze.

Spedizione gratuita

Per tutte le regioni italiane

Soddisfatto o rimborsato

Gratuitamente entro 14 giorni

Supporto certificato Moxa

Da tecnici altamente qualificati

Pagamento 100% sicuro

PayPal / Carta di credito / Bonifico